Advertising

best free xxx


Io sono un 25 anni donna sposata per 5 anni. Abbiamo la stessa età di mia moglie. Abbiamo un matrimonio perfetto, sono felice, ho un marito comprensivo che soddisfa ogni mio desiderio. Ma il nostro unico problema è la nostra prospettiva sulla sessualità My Mio marito è un uomo totalmente eccitato Although Anche se mio marito è così eccitato, non sono molto eccitato, e quindi la nostra vita sessuale non è molto attiva.

La mia educazione, la mia famiglia che fa sembrare sexy un uomo nero, il mio essere vergine e non isolarmi da tutto, tutto è venuto insieme, sono diventato una donna quasi frigida e ne sono uscito.

Ci siamo innamorati l “uno con l” altro per amore di fulmine, abbiamo mantenuto il incontri periodo breve e ci siamo sposati. Prima che ci conoscessimo abbastanza bene Only Solo, le ho detto che era il mio primo uomo, e lei ha detto che aveva fatto sesso dalla pubertà. Ha dormito con innumerevoli ragazze e donne, ma dopo averlo incontrato, ero solo io. Mi avrebbe insegnato tutto. Nessuna donna che aveva sesso con era bella, sexy, o sgargiante come me.

Ha iniziato a insegnare fin dalla prima notte di nozze… È stata la prima volta che ho visto un uomo nudo, la prima volta che ho guardato da vicino e toccato una virilità sollevata, per la prima volta una mano straniera, un pene toccato tra le mie gambe… Sono riuscito a superare la mia paura dell’infedeltà con l’aiuto del mio marito comprensivo e amorevole, dopo aver lottato tutta la notte, ho rinunciato alla mia verginità al mattino.

E ‘ continuato così, dopo tutto. Mio marito l’ha sempre chiesto, l’ho dato. Nei rari giorni in cui bevo solo, a volte mi eccito e faccio la prima mossa. Anche un solo bicchiere è sufficiente per farmi ubriacare, si rilassano, comincio a ridere. Al secondo bicchiere, non riesco a controllare le mie azioni, la donna che vede il sesso come un dovere se ne va, divento una puttana arrapata per mio marito, e poi svengo. Mi sveglio la mattina con un mal di testa, lo sperma appassito di mio marito tra le mie gambe, mio marito sdraiato felicemente accanto a me.

Siamo andati in vacanza un mese fa. Era un bellissimo resort. Il tipo di bungalow, distribuito su un grande terreno, consisteva in case indipendenti, i cui interni erano splendidamente decorati. Tutto era fantastico, stavamo ridendo e divertendoci. Abbiamo usato per andare alla grande piscina nel mezzo durante il giorno e alla discoteca nel villaggio di notte. I nostri giorni stavano andando alla grande.

Alla fine del terzo giorno, siamo diventati intimi con il giovane animatore, che ha organizzato l’intrattenimento a bordo piscina. Il suo nome era Kemal e ha sempre iniziato a uscire con noi. Io e mio marito andavamo a letto con loro, e mi univo a loro.

Presto mi resi conto che l’obiettivo principale di Kemal era quello di colpire su di me. I loro movimenti, il modo in cui mi guardavano erano diversi. Ok, era un bel ragazzo, un bellissimo uomo con una forte forza, muscoli sgargianti, corpo sportivo. Ma con mio marito, non potevo affrontarlo. Ho cercato di spiegarlo a mio marito suggerendolo più volte. Mentre fare l’amore con me nel nostro letto di notte,

“Necdet…”Ho detto. “Questo Kemal His i suoi occhi sono sempre su di me looks Sembra cibo. Ho due pezzi di stoffa in piscina, e lui li sta staccando con gli occhi. Ho paura… ” dissi. Non gli importava nemmeno laughed rideva…

– “Ti sembra che stia per scopare? Lascia stare il mio amore… Come hai detto tu, sono con te. Sei così bella, specialmente quando indossi quei bikini minuscoli, sei così sexy che il povero Kemal non può fare a meno di guardarti come ogni uomo. Non importa Let Lascia che dia un’occhiata alla mia bella e sexy moglie insieme ad altri uomini che ti guardano think Penso che vada bene enjoy Godiamoci la nostra vacanza.”ha continuato a fare l’amore.

Che grande marito avevo had Era così sicuro di sé che non sapeva nemmeno la parola geloso slept Ho dormito sotto di esso, chiedendo se questo molto conforto è una buona cosa mentre mio marito camminava avanti e indietro su di me nella posizione del missionario come al solito…

Mi piacerebbe di più se fosse un po ‘ geloso? Se mi limita, interferisce con tutto, se è una ragazza just non riuscivo a decidere too ho rinunciato anch’io focused Ho focalizzato la mia attenzione sulla virilità di mio marito, che è entrato e uscito da me, e ha cercato di provare un po ‘ di piacere.

Il giorno dopo, la nostra vacanza continuò allo stesso modo. Ancora, in piscina Kem Kemal, che finisce accanto a noi in ogni momento libero His I suoi sguardi che sembrano mangiarmi quando mio marito non è presente… Da un lato ero titubante, non me ne fregava niente, dall’altro ero segretamente felice di essere voluto e voluto così tanto, e mi sentivo bene. Mio marito da una parte, Kemal dall’altra I mi sentivo una principessa tra due uomini che mi adoravano.

Siamo andati in discoteca la sera del quinto giorno. C’era una grande atmosfera. Musica vivace e ad alto volume che fa bollire il sangue delle persone, persone che ballano, si baciano, fanno l’amore, indipendentemente dal mondo che li circonda…

Indossavo una maglietta corta e strappy senza reggiseno, rivelando i miei seni ripidi, una minigonna sotto e sandali con i tacchi alti ai miei piedi. Ero in piedi accanto a mio marito, che era agitarsi per la musica, e ci guardavamo intorno.

Kemal finito accanto a noi con bicchieri da cocktail in mano. Non volevo bere molto perché sapevo di essere intollerante all’alcol. Ma non sono riuscito a rompere sia l’insistenza di Kemal che di mio marito, ho preso il bicchiere che ha portato e abbiamo iniziato a bere. Anche qui stava succedendo la stessa cosa. Dopo qualche sorso, l’alcol ha iniziato a scorrere nelle mie vene. La mia maschera sposata, dignitosa, casalinga si ruppe con un clic e la donna in me uscì.

Quando i nostri primi occhiali furono finiti, Kemal andò immediatamente e portò i secondi occhiali. Ho iniziato ad unirmi a loro, agitandomi e ballando dove ero. Abbiamo girato i nostri secondi occhiali e ci siamo gettati sulla pista da ballo con mio marito. Luci lampeggianti e rotanti sotto la luce fioca, musica in piena espansione…

Dopo un po’, Kemal è venuto da noi e ha iniziato a ballare accanto a noi. Stavo ballando con due ragazzi. Iniziò la musica orientale. La mia musica preferita curling stavo arricciando, torcendo, gettando i miei capelli lunghi e minigonna, ballando al ritmo della musica dentro di me. Kemal e mio marito erano in piedi di fronte a me con i loro applausi. Entrambi i loro occhi erano in roaming su di me, mentre stavo dimenando come una ballerina professionista del ventre sotto i loro sguardi ansiosi.

La musica è finita, siamo tornati al nostro tavolo. Kemal ha portato di nuovo la bevanda. Mi ero completamente lasciato andare. L’ho bevuto in un sorso. Stavo ballando davanti agli uomini seduti al tavolo sotto l’influenza della musica da ballo pazza in corso dove ero. Ero così entusiasta che ricordo persino di essere salito sulla sedia su cui ero seduto. Entrambi, anche gli uomini intorno, mi stavano guardando dal basso. Sono sicuro che potrebbero anche vedere le mutandine perizoma che indossavo sotto la mia minigonna ondeggiante…

E con il coraggio dell’alcol, non mi importava nemmeno… Mi piaceva anche quando mi guardavano in quel modo… Mio marito non ha fatto nessuna mossa per fermarmi, per abbattermi. Penso che a mio marito piacesse quando mi guardavano. Mi sono stancato dopo un po’. La danza attiva, l’alcol che avevo troppo mi avevano colpito, non riuscivo a stare in piedi. Mi girava la testa. Ridevo e dicevo sciocchezze. Mio marito mi ha preso il braccio,

– “Andiamo tesoro, stai bene. Puoi aiutarmi, portiamo mia moglie nella nostra stanza… ” disse Kemal.

Mi hanno incrociato i fianchi, mi hanno messo le braccia al collo, mi hanno sollevato e mi hanno portato fuori dalla discoteca. In realtà, non erano diversi da me, hanno anche bevuto bene. Ridevano, parlavano e mantenevano a malapena l’equilibrio. Ma dopo tutto, essendo uomini, erano più resistenti al bere. Abbiamo lasciato la discoteca. Fino alla nostra stanza, la mano di mio marito era sulla mia schiena e la mano di Kemal era sulla mia vita e sui miei fianchi. Stava strofinando la mano sui miei fianchi mentre camminavo. Ero così ubriaco che non riuscivo a reagire, e lui continuò le sue carezze.

Siamo venuti nella nostra stanza, hanno aperto la porta, siamo entrati tutti insieme me Mi hanno portato fino al letto. Prima mi sono seduto, poi mi sono buttato sulla schiena mentre sentivo le vertigini… La minigonna era staccata, sapevo che era in piazza fino alle mie mutandine, ma non mi importava. Con questa testa, non ero in vena di aggiustare una gonna a quest’ora della notte…

Kemal era proprio di fronte a me, a guardarmi. Immagino che gli sia piaciuta la vista delle mie mutandine perizoma, non riusciva a distogliere lo sguardo da me… Mio marito era seduto nel posto accanto, alla ricerca di qualcosa da bere dal mini frigo, ubriaco ubriaco Kem Kemal smise di guardarmi e con riluttanza mi augurò buona notte. Stava andando verso la porta quando mio marito ha chiamato fuori con una bottiglia di liquore in mano,

– “Dove andare a Kemalci? Dai, beviamo un altro drink, amico, sarà polacco… ” ha invitato.

Saltò anche su di esso e accettò immediatamente l’offerta. A quanto pare non ne aveva mai abbastanza di guardarmi My Mio marito ha iniziato a sbadigliare mentre stava bevendo il suo primo drink. Nel frattempo, il telefono di Kemal squillò. Uscì sul balcone e parlò per un po’. Anche mentre parlava, i suoi occhi non mi lasciavano, potevo vedere. Mentre Kemal era sul balcone, mio marito aveva finito il suo drink, si accasciò sul divano e cominciò a russare. Dopo aver finito il suo discorso, Kemal è venuto da mio marito,

– ”Fratello Necdet brother ” gridò, frugando mio marito che russava e sonnecchiava più volte, cercando di svegliarlo.

Mio marito stava ancora dormendo. L’ha lasciata ed è venuto da me. Non riuscivo nemmeno ad alzare il braccio, ero contento di solo cercando di guardare quello che stava succedendo nella stanza che girava intorno a me attraverso i miei occhi socchiusi sat Si sedette accanto a me. Mi ha guardato per molto tempo. Con una voce diversa, rauca del solito,

– “Busee…” mi chiamò lifted sollevai leggermente la testa e risposi zoppicando con lo stesso tono, ridevo da una parte,

– “Mio signore…”

Thankyou for your vote!
0%
Rates : 0
5 months ago 70  Views
Categories:

Already have an account? Log In


Signup

Forgot Password

Log In